Diede pugno mortale al connazionale, arrestato in Polonia

Carlomagno campagna Jeep Renegade ottobre 2019
L'aeroporto di Fiumicino
l’aeroporto di Fiumicino

Negli uffici di Polizia dell’aeroporto di Fiumicino, i carabinieri della Compagnia di Cosenza, insieme alla PolAria, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a Oktawian Julian Gorczyk, accusato per l’omicidio preterintenzionale di Marek Karol Cielinski, avvenuto il 31 luglio 2018 nella Villa Nuova di Cosenza.

L’uomo è stato rintracciato in Polonia dopo una ricerca durata un anno ed estesa in ambito europeo. Gorczyk è stato bloccato il 25 luglio scorso, nell’ambito della cooperazione tra le forze di Polizia europee, dalla Polizia Polacca all’aeroporto di Varsavia mentre rientrava dall’Olanda.

Le indagini scaturite dopo la morte nell’ospedale di Cosenza di Cielinski avevano portato ad individuare Gorczyk quale presunto autore. La vittima era stata trovata in una pozza di sangue. Da alcuni testimonianze è emerso che i due connazionali erano insieme quando, senza un chiaro motivo, Gorczyk avrebbe sferrato un pugno al volto di Cielinski. Nella caduta l’uomo aveva battuto la testa in uno spigolo del monumento della villa.