Laino Borgo, uomo va caccia e viene ucciso a fucilate. S’indaga

Carlomagno campagna Fiat Gamma 500 L settembre 2019

 Potrebbe essere morto per un incidente di caccia Mario Bonafine, di 69 anni, di Laino Borgo, il cui cadavere è stato trovato nella serata di ieri in una zona impervia in contrada “Bavogio”.

L’uomo presenta una ferita da colpo di fucile, probabilmente calibro 20, tra il fianco e le spalle. Bonafine era uscito per una battuta di caccia. “Stiamo lavorando. Nessuna pista – ha detto il procuratore della Repubblica di Castrovillari Eugenio Facciolla – al momento viene esclusa, anche se quella privilegiata è quella dell’incidente di caccia. Come Procura stiamo valutando una serie di circostanze”.

“Il posto dove è stato trovato il corpo – sottolinea Facciolla – ci sembra anomalo, così come ci sembra anomalo il tipo di caccia che si stava effettuando. Quasi certamente Bonafine non era solo. Comunque l’esame autoptico chiarirà molte cose, se il colpo di fucile ha interessato organi vitali, se è morto sul colpo o se poteva essere soccorso. In base ai risultati molte cose potrebbero cambiare. Stiamo lavorando a largo raggio”.