Appiccano incendio ma vengono ripresi, incastrati due piromani

Carlomagno campagna Fiat Gamma 500 L settembre 2019

Due giovani di Lattarico, centro del Cosentino, sono stati indagati per incendio boschivo. Al termine di una attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza, i Carabinieri Forestale di Montalto, hanno notificato l’avviso di conclusione indagini preliminari ai due ragazzi.

I fatti risalgono ad una notte di agosto quando D.M., di 18 anni e A.M., di 19 anni, hanno causato un incendio che ha distrutto 3.000 metri quadri di macchia mediterranea e bosco di querce, lungo la strada boscata in località “Ventolilla” nel comune di Lattarico.

Nonostante fosse notte inoltrata quando l’incendio è scoppiato, grazie alla segnalazione da parte di alcuni cittadini, si è potuto intervenire e contenere le fiamme.

La zona interessata all’incendio, – spiega una nota dell’Arma – era già particolarmente attenzionata dai militari i quali, attraverso mirate indagini effettuate con la tecnica info-investigativa del “MEF”, metodo delle evidenze fisiche, effettuate  sul luogo dei fatti, nonché con l’ausilio di un apparato di video sorveglianza, in uso all’organizzazione forestale dell’Arma, hanno accertato la responsabilità diretta dei due giovani i quali hanno appiccato il fuoco dal ciglio della strada in ben quattro distinti punti attraverso l’utilizzo di un comune accendino. Come evidenziato dai fotogrammi estrapolati dai video delle microcamere è emerso come l’innesco ha provocato la rapida combustione dell’erba secca sul bordo stradale e la celere propagazione delle fiamme nell’area boschiva.