Scoperta piantagione di marijuana nel Cosentino, due arresti

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)


PAOLA (COSENZA) – Una vasta piantagione di marijuana è stata scoperta dai carabinieri della Compagnia di Paola a Cetraro, coadiuvati dai cacciatori di Calabria e dai colleghi di Guardia Piemontese e forestali. Due persone del posto, un 40enne e 28enne, sono finite in manette con l’accusa di produzione dei sostanze stupefacenti.

La coltivazione è stata scoperta in Contrada Mancheio ed era composta da quasi 800 piante dislocate in un’area di circa cinquemila metri quadrati. Le piante, di altezza fino a 2,5 metri, una volta lavorate e immesse sul mercato della droga, avrebbero potuto fruttare ingenti somme di denaro.

L’attività dei militari, è stata coordinata dal sostituto procuratore Maria Francesca Cerchiara, e da Pierpaolo Bruni, procuratore capo della Procura di Paola. In mattinata presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Cosenza si terrà una conferenza stampa per illustrare i dettagli dell’operazione.