Capodanno sicuro, vietati i botti in tutta la città di Cosenza (non solo nel centro storico)

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

botti capodanno feritiE’ stata modificata, rispetto a quanto comunicato ieri, l’ordinanza contingibile e urgente di divieto di utilizzo di fuochi pirotecnici emanata dal Comandante della Polizia Municipale di Cosenza. Contrariamente a quanto annunciato in precedenza, l’ordinanza prevede che l’utilizzo di fuochi pirotecnici sia vietato oggi, 31 dicembre, e domani, 1° gennaio 2020, su tutto il territorio comunale e non nella sola zona del centro storico che è quella interessata dal concertone con il quale Cosenza saluterà l’arrivo del nuovo anno.
Lo precisa una nota di Palazzo dei Bruzi.

Il provvedimento è stato adottato al fine di evitare un grave pericolo per l’incolumità pubblica che si determinerebbe consentendo lo sparo di petardi e simili in zone molto affollate, in considerazione del fatto che l’esplosione di petardi, fuochi d’artificio ed altro potrebbe causare danni all’incolumità delle persone, danneggiamenti a cose, nonché pericolo di incendi.

L’ordinanza prevede nel dettaglio che nei giorni 31 DICEMBRE 2019 e 1° GENNAIO 2020 è VIETATO su TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE:

-l’utilizzo e la vendita di qualsiasi tipo di articolo pirotecnico non conforme alla normativa vigente;
-l’utilizzo di qualsiasi tipo di articolo pirotecnico: mortaretti, petardi o simili, anche se di libera vendita, in luogo pubblico ed aperto al pubblico, ovvero in luogo privato da cui tali oggetti possono cadere su luoghi pubblici;
-l’utilizzo di fuochi pirotecnici non posti in libera vendita, nei luoghi privati, fatte salve le licenze previste dalla vigente normativa di settore;
-l’utilizzo di fuochi pirotecnici, posti in libera vendita, nei luoghi privati, senza rispettare le istruzioni per l’uso stabilite sulle etichette;
-la vendita ambulante di ogni tipo di fuoco pirotecnico non autorizzato alla libera vendita, ferme restando le limitazioni di legge alla vendita ai minori di tali tipi di prodotti;
-a tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private: finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute, ecc. di consentire a chicchessia l’uso delle dette aree private per l’effettuazione degli spari vietati dalla presente ordinanza.

E’ fatta salva la possibilità di eventuali deroghe in casi di straordinari ed eccezionali per eventi di particolare rilevanza, su richiesta di organizzatori di eventi e solo ed esclusivamente subordinati alla condizione che siano rispettati le normative vigenti ed acquisite tutte le autorizzazioni, nulla osta ecc. previsti e comunque denominati, rilasciati dalle competenti Autorità pubbliche.

Il Comandante della Polizia Municipale ha chiesto, inoltre, al Prefetto di voler disporre adeguate misure per assicurare l’ausilio delle Forze di Polizia ai fini dell’attuazione del provvedimento adottato dal Comune.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB