Giudiceandrea (Pd) a favore della nuova provincia della Sibaritide

La prossima giunta regionale, ad avviso del candidato,dovrà aprire un serio ragionamento sull'istituzione di una nuova provincia calabrese che riguardi l'intera fascia jonica


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

“Uno degli obiettivi della prossima giunta regionale dovrà essere, a mio avviso, aprire un serio ragionamento sull’istituzione di una nuova provincia calabrese che riguardi l’intera fascia jonica o comunque il territorio della Sibaritide”. Lo afferma in una nota il candidato Pd al Consiglio regionale Giuseppe Giudiceandrea.

“I tempi – aggiunge – sono ormai maturi per discutere, senza campanilismi, dell’opportunità di ridisegnare i confini e le competenze territoriali che riguardano quella fascia di popolazione. Basterebbe soffermarsi a riflettere sulle comuni necessità e sui punti di congiunzione che hanno le città della fascia jonica cosentina e quelle crotonesi. Oltre che condividere un immenso patrimonio storico-culturale hanno mercati simili come quello dell’agroalimentare ad esempio o quello turistico.

“A favorire questo sviluppo – spiega l’esponente dem – c’è la legge per la Fusione dei Comuni, che mi ha visto lottare strenuamente per l’approvazione, e che ha portato enormi benefici alla neonata città unica di Corigliano-Rossano che potrebbe essere il co-capoluogo di questa nuova provincia insieme a Crotone”.

“È uno spunto, quello della costituzione di una nuova provincia, sul quale la nuova Regione dovrà soffermarsi con grande attenzione per cercare una riorganizzazione di un territorio così complesso e importante per cui tanti cittadini si stanno battendo da Sibari a Isola Capo Rizzuto senza escludere nessuno dei Comuni coinvolti. I movimenti – conclude Giudiceandrea – che lavorano a questa suscitano il mio interesse e mi avranno come alleato in questo percorso”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM