Rende, ok dalla Corte dei conti: “Nessun dissesto”

Il comune guidato da Marcello Manna è l’unico ente calabrese a superare gli esami della magistratura contabile

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

La Corte dei Conti a conclusione dell’istruttoria sul monitoraggio del piano di riequilibrio del Comune di Rende ha tenuto conto dei chiarimenti forniti dall’Ente e ha ritenuto che allo stato degli atti non sussiste alcun grave e reiterate mancato rispetto degli obiettivi intermedi. Lo dichiara in una nota l’amministrazione comunale di Rende.

“Con la delibera numero 3 del 2020 la sezione di controllo – prosegue la nota – ha preso atto che il disavanzo è stato regolarmente ripianato dal 2015 al 2018, che gli accantonamenti per contenzioso sono sufficienti a coprire eventuali future debiti fuori bilancio, che il fondo crediti di dubbia esigibilità è stato correttamente stimato”.

“In sostanza la Corte dei Conti ha ritenuto che i risultati di amministrazione conseguiti dal 2015 al 2018 non sono stati alterati per rispettare artificiosamente il piano di risanamento. Nel contempo si dà atto che la situazione di cassa e finanziaria dell’Ente non è compromessa e che l’equilibrio finanziario di bilancio non è stato intaccato. Anche sulle spese l’organo di controllo ritiene che l’Ente stia bene operando sul contenimento delle uscite e deve dare continuazione alle iniziative già avviate. Anche sul fronte delle entrate la Corte dei Conti ha preso atto delle molteplici iniziative avviate dal 2017 dal Comune con riferimento all’imponente attività di recupero dell’evasione fiscale tutt’ora in corso, invitando l’Ente a proseguire con costanza nell’efficientamento delle riscossioni. Nel contempo ha chiesto all’Ente di rettificare la contabilizzazione del fondo di rotazione secondo quanto prospettato anche nelle controdeduzioni presentate”.

“In sostanza viene accertato il corretto percorso di riequilibrio e di risanamento dell’Ente tale da non compromettere il future raggiungimento degli obiettivi finali del piano, raccomandando all’Ente di proseguire con costanza come ha fatto fino ad ora nella prudente gestione delle finanze comunali. Un risultato che premia anni di sforzi dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Marcello Manna che dimostra, ancora di più, come si possano raggiungere risultati importanti pur con tutti i limiti di una procedura di riequilibrio. La città di Rende rimane ancora l’unico comune calabrese a superare gli esami della magistratura contabile”, conclude la nota.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM