Agguato a Corigliano-Rossano, ferito a colpi di pistola un 37enne. E’ grave

Il bersaglio del killer è Domenico Russo, ritenuto vicino a un malavitoso freddato l'anno scorso e poi gettato in mare. Non sarebbe in pericolo di vita


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Agguato a Corigliano-Rossano, ferito a colpi di pistola Domenico Russo. E' graveUn uomo di 37 anni, Domenico Russo, è stato ferito a colpi di arma fuoco in un agguato a tesogli a Corigliano Rossano, grosso centro in provincia di Cosenza.

Domenico Russo – considerato vicino ad ambienti della criminalità organizzata – nel momento dell’agguato, era alla guida della sua automobile, su cui viaggiava da solo. Una persona al momento ignota, gli ha sparato alcuni colpi di pistola che hanno trapassato il parabrezza raggiungendo l’uomo in varie parti del corpo. Il killer si è poi dileguato.

Russo è stato ricoverato in ospedale. Le condizioni sono gravi, ma l’uomo non sarebbe in pericolo di vita. Sul tentato omicidio indagano i carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro.

La vicinanza di Domenico Russo agli ambienti della criminalità sarebbe dimostrata dalla sua presunta vicinanza al presunto malavitoso Pietro Longobucco, ucciso a 61 anni nel febbraio 2019 a Schiavonea di Corigliano Rossano e poi gettato in mare.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM