Serie B, la prima di Pillon è una vittoria fuori casa: Livorno Cosenza 0-3


Con un grande Asencio il Cosenza ha espugnato Livorno battendo per 0-3 i padroni di casa. La partita è stata chiusa nel primo tempo con due reti dell’attaccante rossoblù al 30′ e al 32′, poi il trionfo viene sigillato da Bruccini al 43′.

Una vittoria tonda per la squadra di Bepi Pillon che alla sua prima dà un po’ di ossigeno alla classifica. I Lupi vanno a 23 punti. La vittoria giunge dopo cinque sconfitte consecutive.

Pillon soddisfatto: “Non mi esalto, so che bisogna pedalare molto per salvarci”
“Sono molto soddisfatto del risultato”, dice il tecnico Pillon a fine gara. “Vincere alla mia partita sulla panchina rossoblù è molto importante. Questo ci consentirà di riprendere subito fiducia, di guadagnare in termini di autostima e di avere maggiore serenità. La situazione non è delle più semplici, – spiega Pillon – per salvarsi bisogna pedalare e non poco. Non mi esalto per la vittoria di oggi, so cosa ci aspetta. Quello che conta è trovare continuità di risultati, è questo a pagare alla lunga nel campionato cadetto”.

Le scuse del Livorno ai propri tifosi: “Partita indecente, sconfitta meritata”
“In una giornata come quella odierna, 105 anni dalla nascita del Livorno Calcio, ed in una situazione di classifica compromessa quale quella attuale, la prestazione indecente di oggi da parte della squadra non trova alcuna giustificazione. La società A.S. Livorno Calcio, dirigenti, allenatore e calciatori, si scusano con i propri tifosi per la partita odierna con il Cosenza, che ha determinato una meritata sconfitta interna”. E’ questa la lettera di scuse che la società formula alla tifoseria amaranto. La lettera è firmata dal presidente Aldo Spinelli, dll’ad Roberto Spinelli, il cda, i dirigenti, i tecnici e la squadra.

LIVORNO: Plizzari; Del Prato, Silvestre, Bogdan, Porcino; Luci, Rizzo (1′ st Di Gennaro), Agazzi; Marras, Braken (1′ st Ferrari), Murilo (12′ st Brignola). A disp.: Ricci, Zima, Marsura, Morganella, Rocca, Simovic, Awua, Agardius, Boben. All. Breda.

COSENZA: Perina; Casasola, Capela, Idda, D’Orazio; Bruccini, Kanouté (43′ st Prezioso), Sciaudone; Carretta (45′ st Schiavi), Asencio, Pierini (26′ st Baez). A disp.: Quintiero, Saracco, Corsi, Lazaar, Broh, Bahlouli, Machach, Sueva, Bittante. All. Pillon.

ARBITRO: Giacomo Camplone di Pescara (Bercigli – L. Rossi). IV UOMO: Daniele Minelli di Varese.

MARCATORI: 30′ pt e 32′ pt Asencio, 44′ pt Bruccini.

NOTE: Cielo soleggiato, terreno di gioco in buone condizioni. Presenti nel settore ospiti oltre 400 tifosi rossoblù. Ammoniti: 6′ st D’Orazio (C), 7′ st Kanouté (C), 14′ st Brignola (L), 25′ st Agazzi (L). Espulso: al 25′ st per doppia ammonizione Agazzi (L). Angoli: 2-6 (pt 1-4). Recupero: 1′ pt; 3′ st.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb