Ricercato per dei furti in Romania, esibisce documenti falsi. Arrestato

Un giovane di 23 anni era destinatario di un mandato di arresto per furto e guida senza patente. Ha mostrato ai carabinieri documenti falsi intestati ad un suo connazionale.


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

I Carabinieri di Rossano hanno arrestato un giovane di nazionalità rumena, di 23 anni, P.I.C., perché destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità della Romania.

Il ventitreenne, a conoscenza del suo status giudiziario, si era procurato dei documenti falsi in modo da sfuggire alla cattura. Ma ad un controllo dei militari all’interno di un parcheggio di un supermercato di viale Sant’Angelo, dell’area rossanese, il giovane ha esibito una carta di identità e una patente romena falsi intestati ad un connazionale.

Il personale dell’Arma ha approfondito gli accertamenti ed è emerso l’escamotage del giovane, risalendo alla vera identità. Dall’accesso alle banche dati in uso alle forze dell’ordine è venuto fuori che sul romeno pendeva un mandato di arresto europeo emesso nel luglio dello scorso anno dal giudice romeno, per i reati di furto aggravato, guida senza patente e guida di veicolo non immatricolato, ai sensi del quale lo stesso dovrà scontare oltre tre anni di reclusione.

All’esito delle operazioni di rito, il giovane è stato trasferito presso il carcere di Castrovillari a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà decidere per la sua estradizione.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb