Coronavirus, 60 medici di famiglia in quarantena a Cosenza

Lo ha annunciato il segretario della Federazione dei Medici di Medicina Generale Scotti: "A seguito della quarantena per questi 60 colleghi circa 70mila cittadini calabresi da oggi si ritroveranno senza medico di base"

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Archivio

Sessanta medici di famiglia a Cosenza sono stati posti in quarantena dopo aver avuto contatti, negli ultimi giorni, con un informatore farmaceutico risultato positivo al nuovo coronavirus. Lo ha affermato Silvestro Scotti, segretario della Federazione dei Medici di Medicina Generale (Fimmg).

La situazione, rileva, “è preoccupante. A seguito della quarantena per questi 60 colleghi, infatti, circa 70mila cittadini calabresi da oggi si ritroveranno sprovvisti del medico di base cui fare riferimento”. L’informatore farmaceutico risultato positivo al coronavirus è uno dei ricoverati nell’ospedale dell’Annunziata Cosenza.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB