Coronavirus, prime code nei market ma Conte rassicura: “Rifornimenti garantiti”


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

All’indomani delle disposizioni dettate dal decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a Cosenza e nell’area urbana iniziano a registrarsi le prime code davanti ai supermercati per gli approvvigionamenti.

A nulla sono valse le rassicurazioni del premier, il quale ha assicurato che “non c’è alcuna ragione di affrettarsi e affollare i supermercati, perché sarà garantito regolarmente l’approvvigionamento alimentare”.

Nell’ambito delle disposizioni dettate dal Governo nazionale, in città da ieri sera si registrano controlli alle attività commerciali per verificare che tutte abbiano adottato le disposizioni imposte, ovvero la comunicazione sulle norme igienico sanitarie da adottare e sulle aperture.

Inoltre, già da ieri sera Cosenza appariva deserta. Probabile segno del fatto che la popolazione ha compreso la serietà della situazione legata al possibile contagio da Coronavirus. In tutta Italia è stato estesa la chiusura dei locali (bar ristoranti) dalle ore 18 in poi.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb