Covid, Santelli dispone la “chiusura” anche del Comune di San Lucido


Dopo Montebello Jonico, centro del reggino è stato “chiuso” anche il Comune di San Lucido, centro della costa tirrenica in provincia di Cosenza. Lo fa sapere la presidente della Regione Calabria che ha emanato un’altra ordinanza al fine di contenere la diffusione del covid nel centro marino.

“Una misura – spiega Santelli – che si è resa necessaria a seguito del numero di casi di positività al Coronavirus registrati fra ieri e oggi”.

L’ordinanza prevede il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui presenti, il divieto di accesso nel territorio comunale, la sospensione delle attività degli uffici pubblici. Viene comunque garantita l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità, come i supermercati, e le attività commerciali di necessità previste dal decreto del governo. Non c’è bisogno di accaparrasi generi alimentari, poiché questo tipo di esercizi saranno sempre riforniti.

Potranno varcare i confini comunali gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nelle attività collegate all’emergenza, gli esercenti che hanno attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali ma tutti avranno l’obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale. L’ordinanza consente il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Le persone dovranno stare a casa fino al termine delle disposizioni di legge e uscire soltanto in caso di necessità per poi tornare subito a casa.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb