Covid, muore il Vigile del fuoco e sindacalista Uil Bonaventura Ferri

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Bonaventura Ferri

Un’altra vittima per Covid si è registrata in Calabria nelle ultime ore. La vittima è il vigile del fuoco e sindacalista della Uil, Bonaventura Ferri, 51 anni, di Cosenza, caporeparto al comando provinciale del corpo, spirato al Policlinico universitario “Mater Domini” di Catanzaro dove era ricoverato da due settimane.

Cordoglio per la scomparsa di Angelo Bonaventura Ferri è stato espresso dal senatore Ernesto Mogorno, di italia viva. “Il coronavirus – afferma – si porta via un professionista esemplare, un punto di riferimento per tutti i suoi colleghi, un uomo impegnato in prima linea a tutela dei diritti dei Vigili del Fuoco. Un abbraccio alla famiglia”. Profondo cordoglio è stato espresso dal sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, per la scomparsa, avvenuta all’Ospedale Mater Domini di Catanzaro, del vigile del fuoco cosentino Bonaventura Ferri, ricoverato da diverse settimane a causa del coronavirus.

“Una notizia – ha commentato Occhiuto nel messaggio di cordoglio indirizzato ai familiari – che non avremmo mai voluto apprendere e che ci rattrista enormemente. Giungano alla moglie e alla famiglia, profondamente colpite negli affetti più cari, i sentimenti della mia più affettuosa vicinanza, insieme a quelli dell’intera comunità cosentina. Parimenti, rivolgo un pensiero di eguale vicinanza a tutti i suoi colleghi e all’intero corpo dei vigili del fuoco, a cominciare dal Comandante provinciale. In questo triste momento mi preme ricordare le qualità umane e professionali del nostro concittadino, da sempre impegnato in prima linea nell’assolvimento del suo dovere cui si dedicava con grande impegno ed onorando la divisa in ogni istante della sua meritoria attività”.

“Mi associo alle tante espressioni di dolore da parte della città di Cosenza e dell’intera Provincia per la scomparsa del vigile del fuoco, Bonaventura Ferri.  Una notizia che ci ha lasciati sgomenti e addolorati”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci.

“Ho avuto modo di incontrare Bonaventura Ferri – ha aggiunto Icucci – in più occasioni e posso affermare con certezza che lascia un grande vuoto, proporzionato al suo impegno sul lavoro e nel mondo del sindacato”.

“Tante le sue battaglie a favore del Corpo dei Vigili del fuoco, di cui era orgoglioso rappresentante, tanti i giovani che aveva contribuito a formare e ai quali sicuramente lascia un esempio indelebile di attaccamento alla divisa e di amore per il territorio”.

“In ultimo, constatare così da vicino quanto possa essere infido questo virus sicuramente lascia spaesati e spaventati e vorrei rivolgere un pensiero di conforto a tutta la comunità perché lo scoraggiamento non prevalga, occorre continuare a rispettare le regole e a restare uniti in questa battaglia”.

Angelo Bonaventura Ferri era un amico dei giornalisti. Tantissime sono state le volte che informava i cronisti su eventi in cui intervenivano i vigili del fuoco. Condoglianze alla famiglia anche da Secondo Piano News.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER