Santelli non ritira l’ordinanza: “Dare risposte, altrimenti la Calabria in preda a ‘ndrangheta”

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

“O ci siamo noi a dare delle risposte o questo territorio diventerà preda di chi le risposte le dà e anche velocemente e si chiama criminalità organizzata”.

Lo ha detto Jole Santelli a “La Vita in diretta” su Rai Uno parlando della decisione di emanare l’ordinanza sulla riapertura di bar e ristoranti con spazi all’aperto.

“E’ chiaro che si riapre – ha aggiunto Santelli – ma non è che avremo i ristoranti pieni. Ci sarà poca gente, c’è paura ma dovremo cercare di rimetterci in moto”.

“La Calabria ha avuto sinora delle misure molto restrittive, anche più di quelle nazionali, a cui i calabresi hanno risposto con molta attenzione e guadagnandosi la fiducia delle istituzioni. Ora da qualche giorno io avevo iniziato a discutere di una ripartenza. Questa è la mia terza ordinanza in cui riapro e restituisco un po’ di libertà ai cittadini che avevamo sottratto”.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB