Covid, la Calabria respira: Martedì 5 maggio un positivo, nessun decesso e altri 25 guariti

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Archivio

Una sola persona positiva in più, nessun decesso e altri 25 guariti. Anche martedì 5 aprile la tendenza dei dati sul Covid in Calabria lasciano intravedere molta luce rispetto a quanto si prevedeva inizialmente. La nostra regione è tra le ultime a essere toccate dal virus con un tasso di mortalità pari allo 0,3%, secondo l’ultimo report dell’Iss. In Lombardia si oltrepassa il 55%.

I dati del ministero della Salute sono da sempre stati confortanti rispetto alle altre regioni del Nord, nonostante il terrorismo mediatico, e dimostrano che oggi, nella “fase 2”, c’è bisogno di differenziare le misure tra regioni e regioni. In Calabria dall’inizio dell’emergenza (due mesi e mezzo addietro) sono stati effettuati oltre 40 mila tamponi e solo 1.119 sono risultate positive.

I soggetti attualmente positivi sono 650. Un numero in netto calo rispetto ai giorni precedenti. In reparto, negli ospedali calabresi, si trovano, ad oggi, 92 persone definite non gravi; 4 pazienti sono in terapia intensiva, mentre 554 tra asintomatici o con lievi sintomi simil influenzali sono in isolamento domiciliare.

I guariti sono in tutto 381, i decessi attribuiti provvisoriamente al coronavirus sono fermi a 88. Questo dato attende comunque conferma da parte dell’istituto superiore di sanità che deve accertare se morti con il Covid oppure di altre sole patologie pregresse.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB