Con quasi un chilo di eroina nella stanza, arrestata a Cosenza una studentessa 18enne

La ragazza appena ha notato i carabinieri della stazione Nord ha tentato di lanciare la droga dalla finestra. Lo stupefacente poteva fruttare 150 mila euro. Condotta nel carcere femminile di Castrovillari

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

I Carabinieri della Stazione di Cosenza Nord hanno arrestato una studentessa incensurata di 18 anni, trovata in possesso di un rilevante quantitativo di eroina.

I militari, nel corso di una perquisizione, hanno rinvenuto all’interno della stanza da letto della ragazza, che vive con i propri genitori, oltre 900 grammi di eroina, ripartita in tre “panetti” termosaldati da cui potevano essere ricavate oltre 3.000 dosi che se immesse nelle piazze dello spaccio cosentino, avrebbero potuto fruttare oltre 150.000  euro.

La studentessa, alla vista dei militari che stavano entrando nella propria abitazione, ha invano tentato di lanciare la droga dalla finestra posta al terzo di piano di un condomino, ma è stata subito bloccata con ancora in mano i tre involucri conseguentemente sequestrati.

La ragazza è stata quindi arrestata ed associata, come disposto dal pm di turno della Procura della Repubblica di Cosenza, presso la casa circondariale di Castrovillari, in attesa dell’udienza di convalida. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB