Protesta a Cosenza, riattivare servizi Consultori

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Ansa

Protesta questa mattina davanti al consultorio dell’Azienda sanitaria provinciale d di via Popilia a Cosenza, promossa dal gruppo Fem.In Cosentine in lotta, per chiedere l’immediata riattivazione dei servizi sanitari.

“Ad oggi, la stragrande maggioranza dei poliambulatori e dei consultori sono ancora chiusi – ha affermato Vittoria portavoce del gruppo – in attesa di linee guida chiare e risorse per implementare i protocolli di sicurezza. Mancano i dispositivi di protezione per il personale e per l’utenza, come mascherine e guanti. Nella maggior parte dei casi non è stata effettuata la sanificazione degli ambienti”.

L’ordinanza regionale della presidente della Regione, Jole Santelli, datata 6 maggio, prevedeva la riapertura degli ambulatori dallo scorso 11 maggio a condizione che le misure anticontagio fossero rispettate.

In questi mesi solo l’ambulatorio di Rende ha annullato seimila prestazioni. “Sono state annullate migliaia di visite – ha detto ancora Vittoria – per questo chiediamo la riapertura, perché la maggior parte questi cittadini non possono permettersi di rivolgersi alle strutture private”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM