Si è dimesso il commissario dell’Asp di Cosenza Zuccatelli: “Irrevocabili”

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Giuseppe Zuccatelli

Si è dimesso il commissario dell’Asp di Cosenza Giuseppe Zuccatelli. “Le mie dimissioni sono irrevocabili, perché un interim non può durare quattro mesi”, ha detto all’Ansa il commissario straordinario commentando la propria decisione di dimettersi.

Zuccatelli, nominato dal Governo alla carica di commissario straordinario del Policlinico Mater Domini e dell’Azienda Ospedaliera Pugliese – Ciaccio di Catanzaro – incarichi che mantiene – aveva assunto anche la reggenza dell’Asp di Cosenza dopo le dimissioni del commissario Daniela Saitta avvenute il 19 febbraio scorso.

“Ho gestito la fase della pandemia – ha aggiunto Zuccatelli – però alla fine i nodi vengono al pettine e le problematiche sono tante. Dopodiché, fin tanto che la polemica resta a livello locale non ho problemi, ma quando diventa un’interrogazione parlamentare diventa un problema. Rimarrò in Calabria e vedremo cosa succede, ma il mio impegno per l’Asp di Cosenza termina qui, perché il rischio di invalidare gli atti fin qui presi era troppo alto e allora a tutela degli interessi dell’Asp cosentina ho deciso di dimettermi”.

L’interrogazione cui fa riferimento Zuccatelli, è quella presentata il 20 maggio scorso dai parlamentari del 5 Stelle in cui chiedevano al governo la sua rimozione ritenendo la sua nomina all’Asp di Cosenza “illegittima”.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB