Tenta di fuggire a controllo e prende a calci un carabinere, arrestato

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Carabinieri

Fermato assieme ad un’altra persona, nell’ambito dei controlli mirati a prevenire lo spaccio, riesce a fuggire sulla spiaggia, ma bloccato dai carabinieri reagisce sferrando calci e pugni ad uno dei militari.

Un diciottenne è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari, sul litorale di Schiavonea, a Corigliano Rossano, con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

I carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro avevano fermato i due ragazzi, noti per la loro attività di spaccio, nella piazzetta di Schiavonea, ma entrambi hanno pensato di darsela a gambe.

Il 18enne, dopo un inseguimento di qualche chilometro sulla spiaggia è stato bloccato da un carabiniere che il ragazzo ha preso a calci nel tentativo di scappare. Nel marsupio che il diciottenne aveva con sé è stata trovata marijuana, due trita erba e 500 euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. L’altro giovane sfuggito al controllo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER