Prodotti contraffatti e coltivazione di droga, un arresto e una denuncia

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Questura di Cosenza

È di un arresto e una denuncia il bilancio di due distinte attività della Polizia di Stato della Questura di Cosenza.

La Squadra Mobile ha dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli a carico di cittadino pakistano, R.N. di 60 anni. L’uomo è accusato di ricettazione e di introduzione e commercio nel territorio italiano di prodotti con marchi falsificati.

Se l’è cavata invece con una denuncia in stato di libertà un 35 enne, D. F., accusato di coltivazione di sostanza stupefacente.

In particolare, gli agenti della Mobile hanno individuato a Spezzano Albanese una porzione di terreno, pertinenza di un’abitazione, destinata alla coltivazione di oltre 50 piante di marjuana con relativo sistema d’irrigazione.

La piantagione, era ben occultata da alta vegetazione e dall’abitazione del D.F. nella quale, a seguito di perquisizione domiciliare, è stata trovata altra marjuana già essiccata, un bilancino di precisione e altro materiale utile al confezionamento.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER