Abusivismo edilizio a Dipignano, denunciati i proprietari di un immobile

I Carabinieri Forestale di Cosenza, durante un servizio di controllo in un cantiere edile in località “Pantanelli” nel comune di Dipignano hanno riscontrato che i lavori in un vecchio fienile erano svolti in assenza di permesso di costruire.

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

I Carabinieri Forestale di Cosenza, durante un servizio di controllo in un cantiere edile in località “Pantanelli” nel comune di Dipignano hanno riscontrato che i lavori erano svolti in assenza di permesso di costruire.

Durante il controllo erano presenti due persone che stavano procedendo alla messa in opera della travatura principale e secondaria del tetto in merito alla ristrutturazione di una vecchia stalla/fienile in muratura di pietrame risalenti agli anni ‘50 del secolo scorso facente parte di un insediamento rurale presente nell’area.

I lavori davano la possibilità di ampliare in modo rilevante la preesistente struttura tanto da modificarne l’area per ricavarne un organismo edilizio completamente diverso. Dalla verifica dei titoli abilitativi si è accertato che i lavori erano completamente abusivi ovvero mancanti di permesso a costruire, denuncia in materia antisismica ai competenti uffici regionali, nulla osta idrogeologico forestale.

Il fabbricato ed i materiali presenti venivano quindi posti sotto sequestro penale ed i responsabili, identificati nei proprietari dell’immobile, residenti in Belgio, e gli esecutori materiali dei lavori che sono stati segnalati alla competente Autorità Giudiziaria del capoluogo bruzio per i reati di violazione della normativa urbanistico edilizia e antisismica.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM