E’ morta la Presidente della Regione Calabria Jole Santelli

51 anni, da tempo combatteva contro un tumore. La governatrice avrebbe avuto un malore nella sua casa di Cosenza. Venerdì i funerali privati nella sua città, mentre Sabato la camera ardente alla Cittadella regionale di Catanzaro

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Jole Santelli avrebbe avuto un malore nella sua casa di Cosenza. Da anni era malata di cancro. Chi era la fedelissima di Berlusconi
Jole Santelli nel giorno della prima seduta nel Consiglio regionale della Calabria

La presidente della Regione Calabria Jole Santelli, è morta la notte scorsa nella sua abitazione, a Cosenza. Il 28 dicembre prossimo avrebbe compiuto 52 anni.

Secondo quanto è trapelato, la governatrice avrebbe avuto un malore nella notte. Sarebbe stata una delle sorelle ad accorgersi del decesso. La presidente Santelli da anni era malata di cancro. Ieri aveva avuto incontri politici a Cosenza. Prima donna presidente della Regione Calabria, era stata proclamata il 15 febbraio 2020.

Sono tantissimi i messaggi di cordoglio e di stima che stanno giungendo alla famiglia da semplici cittadini e dall’intero mondo politico italiano, di maggioranza e di opposizione. Leggi. Un minuto di silenzio è stato osservato alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica.

I funerali si svolgeranno in forma privata venerdì 16 ottobre a Cosenza, mentre sabato fino alle 15 sarà allestita la camera ardente davanti il piazzale antistante la Cittadella regionale per consentire l’ultimo saluto a rappresentanti delle istituzioni, della politica e a comuni cittadini. Dovrebbe essere presente il premier Giuseppe Conte.

Chi era Jole Santelli
Laureata in Giurisprudenza, avvocato, Jole Santelli, era entrata negli ambienti politici di Forza Italia nel 1994. Nel 2001 fu eletta per la prima volta alla Camera dei deputati, legislatura che la vide protagonista di governo come sottosegretario di stato alla Giustizia nel primo e terzo governo Berlusconi e, nel 2013, sottosegretario al Lavoro e politiche sociali durante il governo Letta, lasciando poi quando Forza Italia passò all’opposizione dopo la stagione di grande coalizione.

Dalla sua prima volta alla Camera, è stata sempre rieletta parlamentare, fino al marzo 2018, quando fu riconfermata nel collegio plurinominale Calabria 2. Incarico che lasciò a marzo 2020 dopo l’elezione a presidente della regione.

Dal 2016 Jole Santelli è stata Vicesindaco di Cosenza con Mario Occhiuto primo cittadino. Lasciò l’incarico lo scorso dicembre, e nello stesso mese fu indicata dal suo partito come candidata alla presidenza della Regione Calabria con l’accordo degli altri partner del centrodestra (Lega e Fratelli d’Italia). Durante la campagna elettorale, venne in Calabria a sostenerla il presidente azzurro Silvio Berlusconi, di cui la Santelli è stata da sempre una fedelissima.

Venne eletta Presidente della Regione Calabria alle elezioni regionali del 26 gennaio 2020 con il 55,29% delle preferenze, battendo il rivale sostenuto dal centrosinistra, Pippo Callipo, fermatosi al 30 percento circa.

Proclamata a metà febbraio, Jole Santelli si è trovata subito a fronteggiare in Calabria la pandemia del Covid, amministrando con i suoi assessori in un clima difficile e concitato per gli effetti del virus. Dalla scorsa primavera sono state numerose le sue ordinanze finalizzate al contenimento del contagio.

Addio Presidente Santelli

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB