Conte: “Santelli era una donna schietta e autentica, innamorata della sua Calabria”

Il premier ai funerali della governatrice scomparsa: ""Appena venne eletta Presidente della regione mi dichiarò subito la volontà di voler collaborare con il Governo con massima lealtà"

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

La governatrice della Calabria Jole Santelli era “una donna schietta, autentica, innamorata della sua terra, la Calabria”. Lo ha scritto sui social il premier Giuseppe Conte dopo aver partecipato, a Cosenza, ai funerali della presidente calabrese scomparsa all’età di 51 anni per gli effetti di un tumore che combatteva da qualche anno.

“Appena venne eletta Presidente della regione – ricorda Conte – mi dichiarò subito la volontà di voler collaborare con il Governo, con massima lealtà, nell’interesse dei suoi conterranei. E così ha fatto. Con impegno, grande sensibilità e forza d’animo. Oggi, a Cosenza, un commosso, ultimo saluto a Jole Santelli”, ha concluso il presidente del Consiglio.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB