Cosenza, evade dai domiciliari, viene sorpreso fuori e aggredisce i carabinieri, arrestato

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

I carabinieri della compagnia di Cosenza hanno arrestato un 40enne cosentino con l’accusa di evasione e resistenza ad un pubblico ufficiale.

L’altra notte, i militari della Sezione radiomobile, impegnati nel controllo al rispetto delle restrizioni sugli spostamenti in orario notturno, nel transitare per una via del centro abitato di Cosenza, hanno riconosciuto all’interno di un’autovettura un soggetto di fatto sottoposto agli arresti domiciliari e, pertanto, hanno proceduto a fermarlo ed identificarlo.

L’uomo, consapevole delle conseguenze della sua evasione dai domiciliari, nel tentativo di allontanarsi dal posto, ha strattonato i militari, minacciandoli ripetutamente.

A quel punto, data l’evasione e l’aggressione ai carabinieri, l’uomo è stato immobilizzato ed arrestato per poi essere tradotto, su disposizione del pm di turno presso la Procura di Cosenza, presso l’abitazione di residenza in regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta nella mattinata successiva.

Prima della celebrazione dell’udienza, l’uomo ha tentato in tutti i modi di non presentarsi davanti al giudice che ne ha disposto l’accompagnamento coattivo. Nella circostanza il tizio è tornato a minacciare e strattonare i militari che avevano il compito di accompagnarlo in Tribunale. Dopo la convalida dell’arresto, l’uomo è stato sottoposto nuovamente al regime degli arresti domiciliari. Dovrà rispondere di questi nuovi reati.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB