La Calabria dichiarata “Zona rossa”, critiche. Occhiuto (FI): “Incredibile”

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

La Calabria è stata dichiarata zona rossa. Lo ha annunciato stasera il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il provvedimento scatterà da venerdì e sarà in vigore per 15 giorni conclusi i quali sarà fatta una nuova valutazione sullo stato dell’andamento epidemiologico da Covid 19 e su come le strutture sanitarie riescono a contenere l’emergenza. Il decreto è stato firmato dal ministro della Salute Roberto Speranza. Allo stato attuale la Calabria viaggia mediamente su oltre duecento positivi al giorno, rispetto alla Campania di De Luca che è stata inserita come zona gialla, pur avendo una media giornaliera di 4 mila contagi al giorno.

Con l’istituzione della zona rossa vengono imposte limitazioni agli spostamenti, vietati in entrata e in uscita e anche all’interno degli stessi territori tranne che per motivi giustificati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. Sono comunque consentiti gli spostamenti per accompagnare i figli a scuola e per il rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza. E’ concesso il transito purché sia finalizzato a raggiungere altri territori non soggetti a restrizioni.

Potranno andare a scuola i bambini dell’asilo e quelli delle elementari. Per le medie solo le prime classi potranno seguire le lezioni in presenza mentre tutti gli altri faranno didattica a distanza.

Da lunedì, poi, negozi al dettaglio chiusi tranne quelli di generi alimentari e di prima necessità. Chiusi bar e ristoranti ma è consentito il servizio a domicilio e da asporto, quest’ultimo consentito fino alle 22. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie, parrucchieri. Per uscire di casa bisognerà compilare l’autocertificazione come sei mesi fa.

Il provvedimento è stato aspramente criticato da tantissimi cittadini e un po’ tutti gli ambienti politici calabresi. Su tutti il presidente della regione Calabria Nino Spirlì che ritiene la decisione “ingiusta”.

Occhiuto (Forza Italia): “Decisione incredibile”
“La Campania, con più di 4000 contagi è nella zona gialla. La Calabria con 200 contagi è zona rossa. Non credo che ci siano molte differenze tra le due regioni nel funzionamento del sistema sanitario. Una però è di centrosinistra e l’altra di centrodestra. Incredibile!”. Lo scrive su fb il vicecapogruppo alla Camera Roberto Occhiuto commentando l’ultimo dipiciemme.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM