Commercianti ambulanti di Cosenza fermi da marzo, sit-in a Cosenza

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Ansa

Hanno manifestato in piazza per chiedere di poter riprendere a lavorare al più presto i commercianti ambulanti di Cosenza che, nel pomeriggio, hanno dato vita ad un sit-in, organizzato nel rispetto delle prescrizioni sul distanziamento e sull’uso delle mascherine.

I partecipanti hanno lamentato le ulteriori ripercussioni negative a causa dell’introduzione della zona rossa per la loro categoria.

“Siamo fermi da marzo – ha sostenuto Salvatore Alessandria, presidente della sezione calabrese dell’associazione nazionale ambulanti – e abbiamo ricevuto 1.200 euro di sussidi. Alcuni di noi non sono riusciti ad ottenere nemmeno quelli. Adesso siamo qui solo per chiedere alle istituzioni e alle autorità preposte di riaprire i mercati per consentirci così di poter lavorare”.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB