Occhiuzzi: “Il Cosenza crea occasioni, ma non conclude. Troppo nervosismo”

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

“Sapevamo che ci toglievano profondità e quindi dovevamo cercare di aggirare sull’esterno, ci siamo riusciti in un paio di occasioni. L’avevamo preparata così perché la Salernitana è una squadra granitica”. Lo ha detto il tecnico rossoblù Roberto Occhiuzzi nel post gara di Cosenza – Salernitana finita con la sconfitta dei rossoblù per 0-1.

“C’è stato un po’ di nervosismo di troppo da parte nostra, siamo stati precipitosi. Non abbiamo sfruttato – evidenzia l’allenatore – le situazioni a noi favorevoli, in determinati momenti il nostro palleggio doveva essere più veloce. Le occasioni le abbiamo avute, vedi Bahlouli e Petre”.

“La squadra crea, arriverà il momento in cui inizieremo a metterla dentro”, dice ancora Occhiuzzi. “Non faccio esperimenti, prendo le decisioni in base alle prestazioni dei miei giocatori durante la settimana. Loro (gli avversari) spezzavano molto il gioco e non ci davano la possibilità di avere continuità di manovra. Nonostante questo c’è da recriminare, pareggiando non avremmo rubato nulla. Dispiace ancora una volta per i pochi minuti di recupero concessi”.

“Non ho mai nulla da ridire sugli arbitri ma questa decisione mi ha lasciato un po’ perplesso, – dice riferendosi all’espulsione di Ba -. Peraltro è la seconda volta che capita in pochi giorni. I lati negativi? Non mi è piaciuta la frenesia con cui abbiamo gestito alcuni momenti. Il passo indietro è stato a livello mentale, ho intenzione di lavorarci parecchio in settimana, in un campionato combattuto come quello di Serie B è un aspetto fondamentale”, conclude Occhiuzzi.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM