Serie B, un Cosenza sfortunato battuto in casa dalla Reggiana

Carlomagno Nuova Jeep Compass Aprile 2021

Il Cosenza cade in casa contro la Reggiana per una rete a zero, nonostante una degna prestazione condita da qualche errore e tanta sfortuna.

Al 10’ del primo tempo occasionissima per i Lupi che hanno colpito due legni in rapida successione: prima il palo su conclusione da fuori area di Carretta e successivamente la traversa di Vera sulla ribattuta del tiro precedente.

Qualche minuto dopo sempre Carretta viene servito da un filtrante di Bahlouli al limite dell’area di rigore e lascia partire il tiro; una conclusione potente ma centrale che non sorprende Cerofolini che devia in corner.

Al quarto d’ora il portiere ospite interviene con successo su un colpo di testa di Tiritiello. Ancora pericoloso il Cosenza, cross di Legittimo dalla trequarti, Carretta sbuca sul secondo palo e colpisce la palla al volo, conclusione alta sopra la traversa.

La Reggiana si fa viva con Rossi che porta palla sulla trequarti e serve Mazzocchi sulla sinistra. Tiro impreciso che termina a lato del primo palo.

Al 66’ della ripresa la rete del vantaggio della Reggiana. Radrezza ruba palla a centrocampo e conduce il contropiede granata allargando in area per Mazzocchi, il quale serve a rimorchio Varone che di piatto destro, da posizione centrale, non sbaglia e infila il pallone alle spalle di Falcone.

All’80’ Cosenza vicinissimo al pareggio: Carretta si fa largo sulla linea di fondo dalla sinistra e crossa sul secondo palo dove trova Petre, il quale incrocia la palla al volo sul secondo palo senza trovare lo specchio della porta di pochissimo.

Altra chance clamorosa per i calabresi, cross in area di Corsi sul secondo palo a cercare Petre, provvidenziale intervento di Ajeti ad anticipare il centravanti del Cosenza, ma la palla rimane al centro dell’area dove arriva Ba, che da ottima posizione spedisce alto il pallone;

All’88’ contropiede granata condotto sulla fascia da Zampano, cross in area a cercare Zamparo che anticipa il marcatore e schiaccia di testa verso la porta avversaria, pallone che si stampa sulla traversa. Finisce così 0-1 per la Reggiana. Lupi sfortunati dopo una bella prestazione.

Roberto Occhiuzzi: “Sconfitta brutta che fa molta rabbia”

“Male solo i primi dieci minuti della ripresa perché non abbiamo lavorato sulla loro mezzala, avevamo perso le distanze a centrocampo. E’ stato l’unico momento in cui la Reggiana ha controllato le operazioni altrimenti per tutta la gara siamo stati noi ad avere il pallino del gioco in mano”. Lo ha detto a fine gara il tecnico del Cosenza Roberto Occhiuzzi.

“Non è stata affatto una prestazione indecorosa. Una squadra – spiega l’allenatore – che colleziona dieci occasioni limpide non può aver fatto una prestazione indecorosa, è una sconfitta brutta che fa molta rabbia. Mi assumo le responsabilità dei nostri demeriti. Questa rabbia dobbiamo tradurla sul campo da subito. Non si può avere totale controllo di un avversario comunque valido”.

“Se c’è qualcosa in più da fare mi metterò al lavoro immediatamente. Solo con il lavoro se ne esce, il sottoscritto non mette in ballo alibi di alcun genere. Sta diventando una psicosi non segnare, oggi la porta sembrava stregata. Abbiamo costruito tante palle gol grazie ad un’identità ben precisa, certo bisogna capitalizzarle. Arriviamo sotto porta con tutti gli interpreti se ci fate caso. Arriverà il giorno che le metteremo tutte dentro quante chances. La partita da fare era proprio questa, mi ripeto: c’è tanto rammarico. Mi metto nei panni della tifoseria, è  giusto che vogliano una squadra vincente. Posso promettere loro che farò di tutto per mettere in campo undici calciatori in grado di portare a casa i 3 punti. Al più presto dobbiamo regalargli delle gioie perchè non è giusto che patiscano fino alla fine come è successo nella scorsa stagione. Dovrò riordinare le idee dei ragazzi, ora sono giustamente arrabbiati”, ha concluso Occhiuzzi.

COSENZA: Falcone, Tiritiello, Idda (C), Legittimo, Bittante (75’ Sacko), Sciaudone (64’ Ba), Petrucci, Vera (57’ Corsi), Bahlouli (64’ Baez), Carretta, Gliozzi (75’ Petre). A disposizione: Saracco, Ingrosso, Schiavi, Bouah, Bruccini, Kone, Borrelli. All: Occhiuzzi

REGGIANA: Cerofolini, Ajeti, Rozzio (C), Costa (46’ Martinelli), Libutti, Varone (84’ Zampano), Rossi, Kirwan, Radrezza (76’ Voltan), Kargbo (46’ Zamparo), Mazzocchi (71’ Pezzella). A disposizione: Venturi, Gatti, Germoni, Marchi. All: Alvini

MARCATORI: 66’ Varone

AMMONITI: Ajeti (R), Costa (R), Sciaudone (C), Tiritiello (C), Voltan (R)
ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM