Serie B, Cosenza Pisa 1-1. Occhiuzzi: “Potevamo gestirla meglio”

Carlomagno FIAT GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Il Cosenza ha rischiato grosso al ‘Marulla’ contro il Pisa, partita finita 1-1, con i toscani che hanno colpito tre pali, compresa una traversa su un rigore contestato dai rossoblù.

Il penalty arriva al 5′ del primo tempo per un fallo di Bittante su un attaccante ospite ma il replay evidenzia come lo sgambetto del 27 rossoblù fosse fuori dall’area di rigore. L’arbitro assegna e dal dischetto tira Vido che calcia sulla traversa. Svantaggio scongiurato.

Due minuti dopo buona occasione per Carretta che controlla in area e calcia, palla alta. Al 18′ sugli sviluppi di un corner il pisano Palombi, a due passi dalla porta, colpisce il palo. Il Pisa attacca ancora e al 27′ il bravo Falcone con i piedi devia in corner ancora un diagonale di Palombi.

Offensiva del Cosenza al 32′ con Carretta che però spara alto da posizione molto favorevole. Qualche minuto più tardi sponda di Petre per Bittante che calcia di prima intenzione senza però impensierire Perilli.

Al 43′ Cosenza in vantaggio. Splendida azione dei Lupi concretizzata da Bahlouli che sfrutta alla perfezione l’assist del capitano Angelo Corsi.

La ripresa inizia con un Cosenza rinvigorito. Appena due minuti e Corsi con un gran tiro sfiora il raddoppio.

Al 10′ del st pallonetto del toscano Mazzitelli, ma Falcone è bravo e smanaccia in corner.

Dopo una serie di sostituzioni, contropiede del Cosenza: Carretta serve Sciaudone che prova la sforbiciata al volo, fuori non di molto.

Al 30′ una palla persa ingenuamente dai Lupi a centrocampo dà il via all’azione pericolosa del Pisa che colpisce un palo ancora con Palombi.

Al 34′ arriva il pareggio del Pisa. Un cross in area trova Gucher ben piazzato, tiro di testa e niente da fare per Falcone. E’ 1-1. Prossima gara dei Lupi mercoledì 30 fuori casa contro il Pescara.

Occhiuzzi: “Dovevamo gestire meglio il possesso palla”
“Siamo partiti male e dovevamo palleggiare meglio nello stretto per uscire. Cosa che abbiamo fatto nella seconda parte del primo tempo. Un punto contro una squadra forte, che sapevamo ci avrebbe messo in difficoltà”. Lo ha detto l’allenatore del Cosenza Roberto Occhiuzzi nel dopo partita con il Pisa. “Dispiace perché poco prima del gol subito avevo già preparato una sostituzione e poi ho dovuto optare per altre scelte. Trasformiamo in oro il punto di oggi facendo risultato nella prossima partita. Non hanno funzionato bene le ripartenze, avevo messo dentro attaccanti veloci proprio per questo. Più si avvicina il mercato più si fa il punto della situazione. Io comunque devo essere concentrato sul presente, ragionando gara per gara. I miei ragazzi sanno che devono farsi trovare sempre pronti perché io tengo tutti in considerazione. Nella mia idea di calcio l’attaccante deve essere un punto di riferimento. Dovevamo gestire meglio il possesso palla, quando ci è riuscito siamo riusciti a far gol. Bisogna essere bravi a chiudere le partite. Nei primi venti minuti è stato il mio Cosenza più brutto. Siamo abituati a giocare la palla, non è nelle nostre corde spazzare senza costruire. Domani si riparte, pensiamo subito alla gara di Pescara con la consapevolezza che incontreremo una squadra molto arrabbiata. Vado avanti come un treno con le mie idee per dare alla squadra gioco e identità e voglio trasmettere questi concetti e questa cattiveria agonistica, perché sono convinto che ci servirà per raggiungere il nostro obiettivo”.

COSENZA: Falcone; Ingrosso, Idda, Legittimo; Corsi (36′ st Vera), Petrucci, Sciaudone, Bittante; Bahlouli (14′ st Sueva); Carretta (42′ st Sacko), Petre (14′ st Baez). A disposizione: Saracco, Tiritiello, Bouah, Ba, Borrelli, Bruccini, Gliozzi, Kone. All. Occhiuzzi.

PISA: Perilli; Birindelli (25′ st Lisi), Meroni (31′ st Soddimo), Caracciolo, Belli (31′ st Marin); Masucci (16′ st Marconi), De Vitis, Gucher; Mazzitelli; Vido (16′ st Sibilli), Palombi. A disposizione: Kucich, Loria, Pisano, Bechini, Quaini, Masetti, Benedetti. All. D’Angelo.

ARBITRO: Antonio Di Martino di Teramo (M. Robilotta – Perrotti). IV UOMO: Ivan Robilotta di Sala Consilina.

MARCATORI: 43′ pt Bahlouli (C), 34′ st Gucher (P).

NOTE: Partita disputata a porte chiuse in una giornata fredda e piovosa con temperatura di 7°C. Terreno di gioco in buone condizioni nonostante la pioggia. Al 6′ pt Vido (P) ha sbagliato un calcio di rigore. Ammoniti: 5′ pt Bittante (C), 40′ pt Vido (P), 3′ st Ingrosso (C), 8′ st Corsi (C). Angoli: 6-7 (pt 2-3). Recupero: 0′ pt; 5′ st.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS