3.3 C
Cosenza
21 Aprile 2021

Home CALABRIA COSENZA Serie B, Cosenza Empoli 0-2. Occhiuzzi critica l’arbitraggio

Serie B, Cosenza Empoli 0-2. Occhiuzzi critica l’arbitraggio

Carlomagno Nuova Jeep Compass Aprile 2021

Scivola in casa il Cosenza contro la capolista Empoli, nella prima sfida del nuovo anno. Finisce per due reti a zero per gli ospiti la diciassettesima gara di serie B. Reti di Olivieri e Mancuso. Lupi pericolosi in più occasioni, ma sfortunati, mentre il tecnico rossoblù Occhiuzzi recrimina sull’arbitraggio.

Al Marulla partono forte gli azzurri, con tiro cross di Bajrami che Idda per poco non devia nella propria porta e poi con una conclusione da fuori di Olivieri che Falcone mette in corner.

Col passare dei minuti cresce il Cosenza che comincia a farsi vedere dalle parti di Brignoli, creando, attorno alla mezz’ora, due occasioni: prima su un corner dalla sinistra, stacca di testa Sacko e colpisce la parte superiore della traversa; poco dopo ancora Sacko trova lo spazio per il tiro con la palla che termina a lato.

Ma l’Empoli prima dell’intervallo sblocca la gara: ripartenza di Bajrami, palla per Olivieri che viene bloccato da Idda che per i rossoblù è intervenuto nettamente sulla palla. Per Massa è rigore che lo Olivieri trasforma. Il primo tempo finisce con gli azzurri in vantaggio di un gol.

Si riparte al San Vito Marulla con Occhiuzzi che toglie Bahlouli ed inserisce Sueva. La prima occasione della ripresa è azzurra, con un destro da fuori di Stulac respinto da Falcone.

Occhiuzzi cambia, inserendo Carretta per Bouah e Sciaudone per Petrucci; Dionisi risponde con La Mantia per Olivieri. Il Cosenza cerca il pari ma le occasioni sono azzurre sull’asse Brignoli-Matos-La Mantia: prima il portiere serve il brasiliano, servizio per La Mantia che calcia da posizione defilata ma non trova la porta; poi lancio del portiere, sponda del 19 per Matos che calcia da fuori ma manda di poco fuori.

Ancora due cambi per l’Empoli, con Moreo e Damiani che rilevano Matos e Stulac; con il Cosenza che risponde Ba e Petre per Kone e Gliozzi. Padroni di casa vicini al pari al 73’, con una conclusione da fuori di Vera, sporcata da un azzurro che sbatte sulla traversa e termina fuori.

Nel finale dentro Zurkowski e Mancuso (per Ricci e Bajrami) e proprio il 7 dell’Empoli chiude la gara, sfruttando una sponda di La Mantia e battendo Falcone! La gara finisce qui, gli azzurri espugnano il ‘San Vito Marulla’ battendo 2-0 il Cosenza.

Il tecnico rossoblù Roberto Occhiuzzi è intervenuto in conferenza stampa al termine di Cosenza – Empoli. Queste le sue dichiarazioni: “Ci sono due errori arbitrali enormi in occasione dei gol subiti, a mio avviso gli arbitri hanno bisogno del VAR. Sul rigore concesso all’Empoli l’intervento di Tiritiello è nettamente sulla palla, mentre sul secondo gol c’è un fallo evidente su Ba. Gli arbitri fanno il loro lavoro ma hanno bisogno di un supporto. Non abbiamo iniziato bene, dopodiché la gara si è messa come volevamo noi. Spesso eravamo nella loro metà campo, dispiace per il gol subito poco prima dell’intervallo. Ad oggi i numeri dicono che siamo in zona pericolo, i conti si faranno alla fine. Non credo che oggi non ci sia stata la prestazione, la squadra si è impegnata e ha preso due legni giocando contro la capolista. Faremo delle valutazioni in sede di calciomercato, quello che vogliamo è mantenere la categoria. Devo dare di più soprattutto io. Qui c’è l’abitudine ad analizzare i dati impietosi e non quelli più rassicuranti. Ho dei giocatori di categoria che danno l’anima. E’ normale che dovremo intervenire e apportare dei correttivi all’organico. Abbiamo le idee chiare su chi scegliere, il direttore è già al lavoro”.

COSENZA: Falcone; Tiritiello, Idda, Legittimo; Bouah (10′ st Carretta), Kone (31′ st Ba), Petrucci (14′ st Sciaudone), Vera; Bahlouli (1′ st Sueva); Sacko, Gliozzi (31′ st Petre). A disposizione: Matosevic, Saracco, Borrelli, Bruccini, Ingrosso. All. Occhiuzzi.

EMPOLI: Brignoli; Fiamozzi, Romagnoli, Casale, Parisi; Ricci (41′ st Zurkowski), Stulac (28′ st Damiani), Haas; Bajrami (41′ st Mancuso); Matos (28′ st Moreo), Olivieri (14′ st La Mantia). A disposizione: Forlan, Terzic, Zappella, Pirrello, Viti, Nikolaou, Cambiaso. All. Dionisi.

ARBITRO: Davide Massa di Imperia (Lombardi – Dei Giudici). IV UOMO: Ivano Pezzuto di Lecce.

MARCATORI: 46′ pt rig. Olivieri, 43′ st Mancuso.

NOTE: Partita disputata a porte chiuse in una giornata tipicamente invernale, con temperatura di 9°C e pioggia battente. Ammoniti: 22′ pt Haas (E), 45′ pt Tiritiello (C), 7′ st Vera (C), 24′ st Romagnoli (E), 32′ st Sciaudone (C). Angoli: 6-5 (pt 3-4). Recupero: 0′ + 2′ pt; 4′ st.

A cura di Football Data le curiosità della sfida tra Cosenza e Empoli.

COSENZA SENZA VITTORIE IN CASA NEL 2020/21 – Cosenza unica formazione cadetta 2020/21 ancora senza successi in casa: l’ultimo è datato 31 luglio scorso, 3-1 sulla Juve Stabia che valse la salvezza nel 2019/20. Quest’anno 5 pareggi e 3 sconfitte in 8 match disputati in casa dai rossoblu calabresi.

COSENZA: IN B 2020/21 ATTACCO PIÙ ANEMICO MA ANCHE DIFESA BUNKER – Cosenza attacco più anemico della Lega B 2020/21 (11 sole reti segnate in 16 giornate), ma anche difesa bunker (12 reti subite, come il Monza).

COSENZA SENZA RIGORI A FAVORE NEL 2020/21 – Cosenza una delle due compagini cadette 2020/21 ancora senza rigori a favore, come la Cremonese, dopo 16 turni.

EMPOLI IMPLACABILE NELLE RIPRESE – Empoli formazione cadetta che guadagna nelle riprese il maggior numero di punti rispetto ai risultati al 45’ dopo 16 giornate: +17 il saldo attivo degli azzurri toscani, che hanno segnato 6 reti nei primi tempi e ben 21 nelle riprese su 27 complessivi.

EMPOLI SCATENATO DOPO LA PAUSA – Empoli una delle due formazioni cadette 2020/21 scatenate dopo la pausa, dopo 15 giornate: 8 le reti azzurre fra 46’ e 60’ di gioco, come Spal e Lecce.

TOSCANI OK DA 11 PARTITE DI FILA – Empoli imbattuto da 11 match ufficiali, di cui 5 vinti e 6 pareggiati; ultimo k.o. azzurro lo 0-2 a Venezia del 1 novembre scorso, in B.

IL GENNAIO D’ORO DI DIONISI – Alessio Dionisi imbattuto in gennaio da allenatore professionista: 3 vittorie e 2 pareggi lo score in 5 partite disputate, media 2,20 punti a partita.

LA PRIMA VOLTA TRA I DUE TECNICI – Primo confronto tecnico ufficiale fra Roberto Occhiuzzi ed Alessio Dionisi.

OCCHIUZZI A VALANGA NELL’UNICO PRECEDENTE, DOPPIO 1-1 PER DIONISI CON IL COSENZA – Roberto Occhiuzzi, da tecnico, al secondo incrocio ufficiale contro l’Empoli, dopo il successo del “suo” Cosenza al “Castellani” nella Lega B dell’anno scorso, 5-1. Alessio Dionisi affronta oggi, da mister, per la terza volta il Cosenza: l’anno scorso, quando guidava il Venezia in B fu doppio pareggio per 1-1.

BITTANTE E LA MANTIA GLI EX DELLA GARA –  Luca Bittante da una parte, Andrea La Mantia dall’altra; questi gli ex della sfida tra Cosenza e Empoli. La Mantia ha vestito la maglia del Cosenza nella Lega Pro 2015/16, giocando in campionato 24 partite e realizzando 13 reti. Bittante è arrivato ad Empoli nel luglio del 2015 dalla Fiorentina, giocando 16 partite. Dopo i prestiti a Cagliari e Salernitana torna di nuovo in azzurro nell’estate del 2017, per poi lasciare definitivamente Empoli nel gennaio del 2019 per trasferirsi proprio al Cosenza.

PER GLI AZZURRI BILANCIO IN EQUILIBRIO CON L’ARBITRO MASSA – Sono 13 i precedenti dell’arbitro Massa con l’Empoli, con 5 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte. La prima sfida è quella del settembre del 2010, 1-0 con il Perugia; sempre in quel campionato ha diretto Empoli-Reggina 1-0. Nella stagione 2011/12 ha arbitrato 3 gare, in Serie B: Empoli-Nocerina 2-0, Empoli-Brescia 0-2 e Empoli-Vicenza 1-0. Nel settembre del 2014 la prima direzione in A, in occasione di Chievo Verona-Empoli 1-1 nell’aprile del 2015 ha arbitrato Empoli-Napoli 4-2. Tre le sfide del campionato 2015/16: Empoli-Juventus 1-3, Napoli-Empoli 5-1 e Empoli-Palermo 0-0. Arriviamo alle due sfide della stagione 2016/17, Empoli-Fiorentina 1-4 e Roma-Empoli 2-0, per chiudere con il successo sul Frosinone del marzo del 2019 per 2-0. Un solo precedente con il Cosenza, il pari con la Cavese del 2010.

COSENZA AVANTI 3-2 NEI PRECEDENTI CON GLI AZZURRI – Sfida numero 9 in terra calabrese quella tra Cosenza e Empoli, con un bilancio negli 8 precedenti di tre successi calabresi, altrettanti pareggi e due affermazioni azzurre. Il primo confronto risale al 20 giugno del 1948, con gli azzurri che vinsero 2-1 grazie alle reti di Cozzolini e Castaldo (con Pisani a firmare il gol cosentino). Passano oltre 30 anni, novembre 1982, Serie C1, con il Cosenza che vinse 1-0 con gol di Magni. La sfida torna in B nel maggio del 1989, con i rossoblu che vinsero 2-0 con la doppietta di Bruno Caneo. Il primo pari tra le due squadre arriva nella sfida del novembre 1996, sempre in B, con Cappellini e Esposito a rispondere alle reti di Gioacchini e Apa. La gara torna per tre stagioni a cavallo degli anni duemila: pari per 0-0 nell’ottobre del 1999; 1-1 nella gara del marzo del 2001 con Guidone a pareggiare il vantaggio azzurro di Banchelli e successo dell’Empoli di Baldini per 3-0 con i gol di Maccarone, Di Natale e Rocchi. Ultimo, amaro, precedente il 26 dicembre 2019, con i rossoblu vittoriosi 1-0 con gol di Baez in avvio.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM