Ai domiciliari con cocaina e una pistola, in carcere madre e figli

Carlomagno FIAT GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Si trovava ai domiciliari ma durante un controllo a casa i carabinieri le hanno trovato 250 grammi di cocaina nascosta sul balcone e un’arma clandestina. Così una donna di 41 anni di Amantea, è stata arrestata insieme ai suoi due figli, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio e detenzione di arma clandestina.

Il fatto è stato scoperto dai carabinieri della compagnia di Paola, stazione di Amantea, nell’ambito dei tanti controlli che vengono svolti quotidianamente nei confronti delle persone sottoposte a misura cautelare.

L’atteggiamento insofferente e l’evidente nervosismo manifestati dalla 41enne e dai 2 figli hanno indotto i militari ad approfondire il controllo dei locali dell’abitazione in uso ai tre: sul balcone, all’interno di un sacchetto in plastica, erano stati nascosti 6 involucri contenenti complessivamente 250 grammi circa di cocaina e 80 grammi di sostanza da taglio; all’interno di una gabbietta per animali domestici era stata nascosta una pistola semiautomatica marca Beretta calibro 6,35, con matricola abrasa. In un mobile cassettiera di una delle camere da letto della casa i Carabinieri hanno trovato la somma di denaro pari a 2.830 euro.

Dagli accertamenti di laboratorio dell’Arma è emerso che con il quantitativo di stupefacente sequestrato, si sarebbero potute ricavare 798 dosi. Il valore della droga si aggirerebbe intorno ai 40mila euro.

Su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, la donna ed i due figli sono stati condotti in carcere. Arresto già convalidato dal giudice che ha disposto la custodia nella casa circondariale paolana.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS