Simula il furto del suo Suv per incassare l’assicurazione, denunciato

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Ha simulato il furto-rapina del suo suv da parte di tre banditi, ma è stato smascherato e denunciato a piede libero per truffa aggravata, simulazione di reato e calunnia. E’ successo a Cassano allo Ionio, dove un 51enne catanese, che ha un appezzamento di terreno nella frazione Doria, si è presentato nella caserma della locale tenenza dei Carabinieri per denunciare il furto del suo mezzo da parte di tre uomini a volto coperto e armati di una pistola.

Dopo la rapina, i fantomatici rapinatori – secondo il racconto dell’uomo – si sarebbero poi dileguati a bordo del suo veicolo, facendo perdere le tracce. La versione denunciata è apparsa sin da subito ai militari lacunosa in diverse parti e per tale motivo, d’intesa con il pm della Repubblica di Castrovillari, dottor Spina, sono state avviate attività tecniche che in poco tempo hanno permesso di acclarare come i fatti fossero ben diversi da come erano stati denunciati.

L’uomo aveva sin da subito richiesto il pagamento del premio alla società con cui aveva stipulato il contratto, per ottenere il risarcimento del danno subito, ma durante le intercettazioni si comprendeva come lo stesso avesse inscenato tutto per ottenere semplicemente la dazione del denaro.

I militari cassanesi, inoltre, hanno appurato che il suv denunciato come sottratto non fosse mai arrivato quel giorno nel comune della sibaritide, né imbarcato allo stretto di Messina e che le indicazioni fornite dal 51enne su possibili responsabilità di un uomo fossero completamente infondate. Sulla base delle risultanze acquisite, l’uomo è stato denunciato per i reati sopra citati e rischia ora una condanna molto pesante.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM