Strade sterrate abusive in bosco a Malvito, sequestro e denunce


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Un bosco di proprietà comunale, all’interno del quale sono state realizzate senza alcuna autorizzazione, cinque strade sterrate è stato sequestrato in località “Canneto” di Malvito dai carabinieri forestale che hanno denunciato il proprietario del bosco e il direttore dei lavori con l’accusa di abusivismo edilizio e distruzione di bellezze naturali.

Nell’area, che si trova in una zona a vincolo paesaggistico-ambientale, i militari hanno accertato la realizzazione delle piste, che hanno una larghezza media di 3,50 metri, utilizzate per il taglio di materiale legnoso.

L’intervento ha portato all’asportazione delle piante presenti sul tracciato provocando fenomeni di dissesto idrogeologico. L’attività di controllo, eseguita anche attraverso rilievi satellitari del territorio, è sfociata nel sequestro del bosco, esteso su una superficie di 48 ettari, in gran parte formato da essenze di quercia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM