Cosenza, personale scolastico in coda per il vaccino Astrazeneca


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
ansa

Dopo lo stop dell’Ema (e Aifa in Italia) e la successiva riammissione in tutta Europa, anche nei centri vaccinali provinciali di Cosenza è ripresa l’attività di vaccinazione utilizzando le dosi fornite dal colosso anglo-svedese AstraZeneca.

A Cosenza, nel centro vaccinale gestito dall’Esercito italiano a Vaglio Lise, si è formata una lunga coda di personale dell’istituto professionale Nitti- Da Vinci di Cosenza e lo scientifico Valentini-Majorana di Castrolibero in attesa ricevere la prima dose.

Tra loro anche alcuni docenti che si trovavano nello stesso centro nel momento in cui fu comunicata la sospensione e dovettero tornare indietro. “Sono felice di essermi vaccinata – ha detto una docente appena uscita dal centro vaccinale militare – e consiglio di farlo a tutti i miei colleghi. Questo è l’unico modo per superare la pandemia e tornare alla normalità”.

Nel pomeriggio è prevista la vaccinazione di circa 180 persone, più di quante ne sono state vaccinate normalmente nel pomeriggio prima della sospensione, che sono state circa 170.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM