Controlli Cc a Corigliano, arresti e denunce


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro nelle ultime 24 ore hanno svolto incessanti controlli alla circolazione stradale e alla prevenzione e repressione dello spaccio di droga, a seguito dei quali hanno arrestato due soggetti per detenzione di sostanza stupefacente, denunciato due persone per guida in stato di ebrezza alcolica con tassi alcolemici nel sangue molto alti ed un’altra per guida senza patente perché mai conseguita, con recidiva. Infine sono stati controllati circa 100 veicoli e 130 persone.

Nello specifico i militari della Stazione di Villapiana durante i predetti servizi fermava due ragazzi, un 23enne marocchino ed un 19enne italiano, all’interno di un’autovettura parcheggiata vicino ad una rivendita di bombole di gas, in quel momento chiusa.

Il loro atteggiamento destava subito forte sospetto nei militari, elemento avvalorato da un odore acre di sostanza stupefacente del tipo marijuana che proveniva dall’interno del veicolo. Nonostante gli stessi cercassero goffamente di giustificare la loro presenza dicendo che dovevano acquistare una bombola di gas, i Carabinieri procedevano ad effettuare la perquisizione del veicolo e dei soggetti che dava ben presto esito positivo. All’interno degli indumenti del marocchino venivano trovati due involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, pronta per la vendita, nonché nel suo portafogli una cospicua quantità di denaro in contanti di diverso taglio, di cui lo stesso non sapeva giustificare la provenienza.

Portati in caserma si approfondiva la perquisizione personale del 19enne, al quale venivano trovati, nascosti nella biancheria intima, due involucri della medesima sostanza stupefacente.
Tutta la droga e le banconote, ritenute provento dell’attività di spaccio, venivano sottoposti a sequestro penale ed’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, i due venivano tratti in arresto e dovranno rispondere davanti il Tribunale del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Sempre nella notte di sabato venivano fermati durante i rigidi controlli due soggetti alla guida di altrettanti veicoli: il primo veniva fermato dai Carabinieri della Stazione di Corigliano Calabro in Contrada Giannone e sottoposto ad accertamenti con etilometro in dotazione di ultima generazione risultava avere un tasso alcolemico nel sangue altissimo: 1,54 g/l. Per lui scattava la denuncia penale ed il ritiro della patente di guida. Un secondo guidatore veniva, invece, fermato dai militari della Sezione Radiomobile di Corigliano Calabro in Via Provinciale e sottoposto ad accertamenti con l’etilometro risultava avere un tasso alcolemico nel sangue ancora più alto: 1,81 g/l. Anche per lui scattava la denuncia penale ed il ritiro della patente di guida. Entrambi rischiano una pena detentiva fino ad 1 anno di carcere, oltre ad essere sanzionati per aver violato il “coprifuoco” notturno.

Infine i militari fermavano a Corigliano Centro un ciclomotore, guidato da un noto pregiudicato: il veicolo risultava privo di targa e quindi di assicurazione obbligatoria per legge, mentre il guidatore sprovvisto della patente di guida perché mai conseguita, un “vizietto” non nuovo da parte del soggetto che era stato già sanzionato in precedenza e per tale motivo questa volta veniva denunciato penalmente alla Procura di Castrovillari e rischia fino ad un anno di carcere. Il ciclomotore veniva sequestrato per confisca ed affidato alla depositeria giudiziaria.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM