Granata d’artiglieria inesplosa neutralizzata a Locri

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Un ordigno bellico inesploso è stato neutralizzato a Locri dagli artificieri della Compagnia Guastatori del 21° Reggimento Genio della Caserma “Manes” di Castrovillari.

Gli esperti dell’Esercito Italiano sono intervenuti in contrada Geraso della città ionica del reggino dove nei giorni scorsi, durante uno scavo edile, era stato scoperto l’ordigno.

La granata inesplosa si presentava come un oggetto metallico completamente arrugginito e solo l’intervento dei carabinieri ha consentito di identificarlo come munizione inesplosa.

Gli artificieri dell’Esercito italiano hanno messo in sicurezza l’area del ritrovamento e neutralizzato l’ordigno da 149mm contenente oltre 5 chilogrammi di esplosivo, in pessimo stato.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER