Medico si tuffa in mare e muore per un malore. Era vaccinato

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Agazio Santoro

Era stato vaccinato Agazio Santoro, il medico sessantenne del 118 originario di Monasterace, nel reggino, ma in servizio a Montepaone, nel catanzarese, trovato morto qualche giorno fa sulla spiaggia di Belmonte Calabro, sulla costa tirrenica in provincia di Cosenza.

Il medico dopo essersi tuffato in mare, poco dopo, avrebbe avuto un malore ed è morto improvvisamente. A dare l’allarme alcuni bagnanti che hanno rinvenuto il cadavere.

Secondo i suoi colleghi che hanno tentato inutilmente di rianimarlo, l’uomo avrebbe battuto anche la testa sugli scogli, che gli ha lasciato una ferita lacero contusa sulla testa. Con ogni probabilità una conseguenza del movimento del corpo tra onde e scogli, non la causa del decesso. Indagini sono state avviate dai carabinieri coordinati dalla procura di Paola.

Il cadavere di Santoro è stato rinvenuto in località Pezzalonga di Belmonte. Le cronache locali raccontano che il professionista aveva raggiunto la spiaggia a bordo di una moto che è stata trovata parcheggiata poco distante. Il tuffo serale e poi il peggio. Non è chiaro se il malore sia stato causato dal vaccino. I familiari hanno chiesto l’esame autoptico.

Il medico era stato trasferito da poco a Montepaone da Amantea. Santoro, come tutti i sanitari, si sarebbe sottoposto a vaccinazione anti-covid nei mesi precedenti o poco dopo l’obbligo imposto dalla legge 76/2021 (ex dl 44 convertito) per medici, infermieri e oss. Da quanto si apprende la vittima non era un “no vax”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM