Piante di marijuana e cocaina, arrestato un 50enne


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

I Carabinieri della Compagnia di Rende, coi colleghi Cacciatori di “Calabria”, hanno scoperto durante un servizio antidroga, a San Vincenzo la Costa, una piantagione di marijuana e altra droga procedendo all’arresto di un agricoltore di 50 anni, originario del posto.

In particolare, al termine di un prolungato servizio di osservazione notturno svolto dai cacciatori in condizioni “estreme” e in un ambiente rurale come quello delle campagne della catena costiera, unito ad un capillare controllo del territorio garantito dalle pattuglie della Compagnia di Rende, i militari dell’Arma sono riusciti ad individuare una coltivazione di marijuana occultata abilmente all’interno di un terreno, ubicata in mezzo ad altre destinate alla coltura di ortaggi.

Nel corso della perquisizione, i militari hanno rinvenuto oltre 50 piante di canapa indiana seminate in un terreno di proprietà e il controllo, esteso anche ad altri locali presenti nelle adiacenze della coltivazione, ha consentito di rinvenire all’interno di un casolare in uso all’uomo, anche grazie all’infallibile fiuto di un cane antidroga, oltre 3 kg di marijuana, già essiccata e pronta per essere venduta, suddivisa in diversi sacchi nonché 20 grammi di cocaina già suddivisa in dosi, due bilancini di precisione e 5.000 euro in banconote di diverso taglio.

Le piante, lo stupefacente e tutti i materiali utili rinvenuti sono stati sequestrati. Una volta immessi sulle piazze di spaccio, i numerosi chili di marjuana potenzialmente prodotti e venduti al dettaglio avrebbero fruttato diverse decine di migliaia di euro.

L’uomo finito in manette, su disposizione del pm di turno presso la procura di Cosenza, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM