Seggi aperti per le regionali in Calabria. Si vota anche in 82 comuni, tra cui Cosenza


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Urne aperte da stamane alle 7 e fino alle 23 – e domani, lunedì 4 ottobre, dalle 7 alle 15 – per eleggere il presidente della Giunta e i componenti del Consiglio regionale in Calabria.

Le operazioni di scrutinio avranno inizio a partire dalle ore 15 di domani, dopo la conclusione delle operazioni di voto e l’accertamento del numero dei votanti. In Calabria gli aventi diritto al voto sono 1.890.776 di cui 925.615 uomini e 965.161 donne. Le sezioni in cui si vota sono 2.421.

In Calabria non si vota solo per le regionali, ma anche per le amministrative locali. Sono 82 i comuni calabresi chiamati al voto oggi e domani per l’elezione del sindaco e del rinnovo dei Consigli comunali. L’unico capoluogo di provincia interessato dalla consultazione è Cosenza.

Quelli superiori ai 15 mila abitanti sono 3: oltre alla stessa Cosenza, Siderno e Lamezia Terme. In quest’ultimo comune, però, si vota solo in 4 sezioni (2, 44, 73 e 78) dopo che il Tar della Calabria ha disposto l’annullamento e la rinnovazione delle operazioni elettorali avvenute nel 2019, con conseguente annullamento della proclamazione degli eletti alla carica di sindaco e alle cariche di consiglieri comunali.

Gli aventi diritto al voto per le comunali in Calabria sono 308.149 su una popolazione di 374.764 abitanti che potranno. Le sezioni aperte sono 403. Gli eventuali ballottaggi sono previsti dopo due settimane.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM