Morti mentre facevano il vino, disposta l’autopsia sulle 4 vittime


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Oggi pomeriggio, la Procura della Repubblica di Paola conferirà l’incarico al Consulente Tecnico d’Ufficio per svolgere l’esame autoptico sui corpi dei quattro uomini deceduti all’interno della cantina dell’abitazione privata dove stavano effettuando il processo di vinificazione. Lo rendono noto i carabinieri di Paola.

L’accertamento è volto a far piena luce sulle cause della morte, dove sono ancora in corso le indagini dei Carabinieri di Paola, con l’ausilio del personale specializzato dei Vigili del Fuoco. L’incarico avrà ad oggetto anche l’analisi chimica del mosto d’uva.

Le quattro vittime, che stavano facendo il vino, sono morte a causa delle esalazioni del mosto evaporate a vasca aperta. Una quinta persona, una donna, è rimasta intossicata. L’ambiente, aveva riferito il procuratore di Paola Bruni, era poco arieggiato.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM