Comunali a Cosenza, si profila il ballottaggio tra i due Caruso

Quando sono state scrutinate 71 sezioni su 82 (delle ore 20:34) il candidato del Centrodestra al momento è al 38,21% mentre il penalista socialista al 24,15. Al terzo posto Bianca Rende al 13,04%


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Da sinistra Francesco Caruso (Centrodestra) e Franz Caruso (Centrosinistra)

A Cosenza si profila il ballottaggio tra i due maggiori competitor di centrodestra e centrosinistra. Con lo spoglio che va molto a rilento, su 71 sezioni scrutinate su 82, secondo i dati ministero dell’Interno delle ore 20:34, Francesco Caruso, candidato azzurro che capeggia la coalizione di centrodestra, si attesta al momento al 38,21%. A seguire l’avvocato Franz Caruso, candidato socialista che guida tre liste, Psi, Pd e una civica, con il 24,15%.

In terza posizione Bianca Rende, candidata con tre liste (una civica, M5s e Tesoro Calabria di Tansi) è al 13,04. Segue l’assessore uscente ai quartieri Francesco De Cicco che con le sue sei liste ha racimolato finora il 12,06%.

Segue Valerio Formisani sostenuto da una sola lista 4,94 percento. Poi Franco Pichierri che con due liste ha raccolto al momento il 3,54%. Infine Fabio Gallo con il 2,14 percento e Francesco Civitelli sostenuto da 5 liste all’1,91%.

Mancano ancora 11 sezioni da scrutinare ma sembra che il trend sembra essere costante con i due Caruso destinati a sfidarsi al ballottaggio tra quindici giorni.

Le dichiarazioni dei due competiror

“Abbiamo un vantaggio consistente sul migliore dei nostri competitor – ha detto Francesco Caruso, vicesindaco nella giunta guidata da Mario Occhiuto, fratello di Roberto, neo-presidente della Regione – e siamo molto soddisfatti della fiducia che abbiamo ricevuto, e continueremo sulla nostra strada dei dialoghi e dei programmi. A Cosenza abbiamo avuto una partecipazione al voto che è stata superiore alla media calabrese – ha aggiunto – ma certo dobbiamo guardare al partito dell’astensionismo. E’ un dato allarmante e preoccupante e dobbiamo cercare di rivolgerci a tutte le fasce di popolazione, a chi si è sentito distante dalla politica, dobbiamo recuperare quel livello di partecipazione che garantisce la libertà democratica”.

Per Franz Caruso, noto penalista e segretario provinciale del Psi, invece “il ballottaggio è un risultato importantissimo, era l’obiettivo che avevamo in mente di raggiungere di fronte ad una situazione che ci ha consegnato ieri un dato regionale significativo. La città – ha aggiunto – ha votato in modo diverso, rispetto alla scelta del governatore, e io sono molto contento. Questo è un primo traguardo che bisseremo al ballottaggio. Io parlerò alla città – ha detto ancora il candidato del centrosinistra – e i cittadini sanno come è stata consegnata dopo 5 anni di guida da parte di un vicesindaco anonimo. E’ grave che dobbiamo ancora parlare di viabilità, acqua, spazzatura, decoro urbano”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM