Calabria, prima riunione della giunta Occhiuto


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Si è insediata stamattina nella ‘Cittadella’ a Germaneto di Catanzaro la Giunta regionale della Calabria presieduta da Roberto Occhiuto.

Vicepresidente ed assessori, in maggioranza al loro esordio nell’esecutivo, fatta eccezione per i riconfermati Gianluca Gallo e Fausto Orsomarso, hanno preso posto nella sala al dodicesimo piano della Cittadella regionale per poi avviare l’esame ed approvare alcuni provvedimenti urgenti in vista delle prossime scadenze.

In particolare, il presidente Occhiuto ha indicato, all’ordine del giorno, alcuni atti che devono essere licenziati entro il 30 novembre. Esaminate anche alcune costituzioni di parte civile da parte della Regione in procedimenti giudiziari.

Al completamento della nuova Giunta manca solo un assessore, un tecnico, la cui nomina, secondo quanto anticipato dal presidente, dovrebbe essere ufficializzata a giorni.

Nessuna dichiarazione da parte del presidente Occhiuto, malgrado le insistenze dei giornalisti. “Vi faremo sapere – ha detto – con un comunicato stampa che sarà diffuso al termine della riunione”.

Una nuova riunione dell’esecutivo si dovrebbe tenere a Reggio Calabria lunedì 15 novembre, giorno in cui è in programma anche la prima seduta del Consiglio regionale.

Al fianco di Occhiuto hanno preso posto la vicepresidente con delega al Bilancio Giusy Princi e la dirigente generale reggente del Segretariato Eugenia Montilla: alla riunione d’esordio dell’esecutivo hanno partecipato l’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo, l’assessore alle Politiche sociali Tilde Minasi, l’assessore allo Sviluppo Economico Rosario Varì, l’assessore al Turismo Fausto Orsomarso e l’assessore all’Organizzazione della burocrazia regionale Filippo Pietropaolo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER