Maltrattamenti in famiglia, allontanato un vigile urbano

Un vigile urbano di Corigliano Rossano ha avuto notificata la misura cautelare del divieto di avvicinamento all'ex compagna, nei confronti della quale avrebbe messo in atto una serie di condotte moleste impedendole di intrattenere normali relazioni sociali

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

polizia-municipale

Un vigile urbano di 58 anni di Corigliano Rossano ha avuto notificata la misura cautelare del divieto di avvicinamento all’ex compagna, nei confronti della quale avrebbe messo in atto una serie di condotte moleste impedendole di intrattenere normali relazioni sociali.

L’uomo, inoltre, avrebbe denigrato la donna soprattutto con coloro con i quali riteneva che l’ex compagna avesse intrapreso un rapporto sentimentale.

La misura cautelare, emessa dal Gip di Castrovillari, Biagio Politano, su richiesta del sostituto procuratore Veronica Rizzaro, é stata eseguita dal personale della Squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di Corigliano Rossano.

Le indagini che hanno portato all’emissione del divieto di avvicinamento sono state avviate sulla base di una denuncia-querela per atti persecutori presentata dalla donna agli inizi di novembre.

La relazione tra il 58enne e la vittima delle molestie era durata dieci anni. L’uomo avrebbe anche pedinato la donna e l’avrebbe perseguitata con telefonate e messaggi di natura offensiva, provocandole gravi stati di ansia e di paura, al punto da infonderle timori per la sua incolumità e costringendola anche a cambiare le sue abitudini di vita.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER