Calcio, il nuovo allenatore del Cosenza è Occhiuzzi. De Lieto: “Ora ripartenza”

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Roberto Occhiuzzi, allenatore del Cosenza

Dopo l’esonero di Marco Zaffaroni, la società Cosenza calcio affida la guida tecnica nuovamente a Roberto Occhiuzzi, già allenatore dei Lupi.

Occhiuzzi torna quindi ad allenare la prima squadra con l’obiettivo di rilanciare la squadra rossoblù e levarla dalla brutta situazione in classifica, con nove sconfitte subìte (le ultime tre consecutive), 3 pareggi e 4 vittorie, con lo scarso bottino di 15 punti in totale.

Occhiuzzi sta già preparando i suoi ragazzi nella sfida a Pordenone in programma sabato prossino alle ore 14. La squadra friulana è ultima in classifica con 7 punti.

De Lieto: “Ora ripartenza immediata”

“La decisione dell’esonero di Zaffaroni è stata sofferta, dolorosa ma inevitabile. Torna Occhiuzzi, un uomo che conosce Cosenza e il Cosenza: da lui e dalla squadra ci aspettiamo adesso una immediata ripartenza”. Emanuele De Lieto, Direttore Organizzativo della Società rossoblù, interviene dopo le critiche da parte della tifoseria all’operazione del ritorno di Occhiuzzi. “Sabato – prosegue De Lieto – incontriamo il Pordenone e ci aspettiamo dunque dalla squadra carattere e risultato. Non sono ammissibili più distrazioni, cali di tensione o atteggiamenti remissivi. La serie B è un patrimonio che a tutti i costi deve essere mantenuto”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER