Mezzo pesante sbanda sull’A2 e precipita per 50 metri, due morti

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

E’ di due morti il bilancio di un grave incidente stradale autonomo avvenuto nella notte sull’Autostrada A2 del Mediterraneo, all’altezza del territorio di Altilia Grimaldi, in provincia di Cosenza.

Secondo le prime ricostruzioni, per cause in corso di accertamento, un mezzo pesante è sbandato sfondando il guard-rail e precipitando da un altezza di oltre 50 metri da un viadotto. Il mezzo è un autocarro che nel violento impatto ha preso fuoco. Purtroppo nulla da fare per le due vittime a bordo. Si tratta di due siciliani, ragusani, di 47 e 60 anni, di cui non si conoscono ancora le generalità.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del comando di Cosenza e del comando di Catanzaro (distaccamento di Lamezia Terme) che hanno prestato i primi interventi di soccorso.

Nell’intervento dei vigili del fuoco è stato messo in sicurezza del sito e, con unità Speleo Alpino Fluviale è proceduto al recupero delle salme del conducente e dell’accompagnatore. Il mezzo è andato completamente distrutto a seguito della caduta e del conseguente incendio.

Il tratto autostradale – direzione nord – è momentaneamente chiuso al traffico e si spera che nel pomeriggio sarà riaperto. Disagi alla circolazione.

Uscita obbligatoria per tutti i veicoli di lunga percorrenza presso lo svincolo di Falerna con rientro in A2 attraverso la SS18 e SS107 presso lo svincolo di Cosenza nord.  Traffico locale consentito fino allo svincolo di Altilia Grimaldi.

Sul posto la Polizia stradale per gli adempimenti di competenza e personale Anas per il ripristino delle normali condizioni di sicurezza della sede stradale.

Al momento sono in corso le operazioni di messa in sicurezza e si stima, nelle prime ore del pomeriggio, la riapertura sulla A2 “Autostrada del Mediterraneo”, della carreggiata in direzione Fisciano temporaneamente chiusa per l’incidente.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER