Ospitano migranti in edificio fatiscente, sequestro e denunce


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Un edificio di sei piani, pericolante e in condizioni igienico-sanitarie precarie, e in cui erano ospitati migranti, è stato fatto sgomberare e sequestrato dai carabinieri, che hanno anche denunciato in stato di libertà la coppia di coniugi proprietaria dell’immobile.

E’ accaduto nella frazione ‘Schiavonea’ di Corigliano Rossano, nel Cosentino. I migranti che avevano trovato ospitalità nell’edificio erano privi della documentazione che li autorizzava a trattenersi nel
territorio italiano.

L’edificio sequestrato è composto da 20 appartamenti, la maggior parte dei quali occupati da migranti. I proprietari dell’immobile, secondo quanto è emerso dagli accertamenti dei carabinieri, avrebbero affittato le case senza regolare contratto, oltre che a condizioni non eque e onerose, e non avrebbero posto in sicurezza l’edificio, omettendo di eseguire i necessari lavori di ristrutturazione.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER