Agguato a Cosenza, ferito il parente di un pentito di ‘ndrangheta


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
omicidio polizia scientifica
Archivio

Alfredo Foggetti, di 31 anni, parente di un collaboratore di giustizia di ‘ndrangheta, è stato ferito ieri sera a Cosenza con alcuni colpi di pistola al torace in circostanze sulle quali sono in corso le indagini della Polizia di Stato.

Foggetti, nel momento in cui è stato ferito, si trovava in una via del quartiere Andreotta, poco distante dallo stadio, quando è stato avvicinato da una o più persone a volto coperto che gli hanno sparato i colpi di pistola per poi dileguarsi.

L’uomo è stato soccorso da alcune persone che si trovavano sul posto e che lo hanno portato nell’ospedale dell’Annunziata. Le sue condizioni, secondo quanto si è appreso, sarebbero gravi. La vittima è ricoverata in rianimazione con prognosi riservata.

Il ferito sarebbe il cugino del pentito Adolfo Foggetti, che da qualche tempo sta collaborando con la giustizia. La Polizia, riguardo il movente del ferimento, non esclude al momento alcuna ipotesi.

Non è quindi chiaro se l’agguato sia da collegare alle dichiarazioni del collaboratore oppure ad altro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER