Succurro proclamata presidente della Provincia di Cosenza


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Rosaria Succurro

Sulla base dei risultati elettorali accertati a seguito dello scrutinio, il Presidente dell’Ufficio Elettorale della Provincia di Cosenza nella tarda serata di ieri – 20 marzo 2022 – ha proclamato eletta alla carica di Presidente della Provincia di Cosenza Rosaria Succurro, Sindaco del Comune di San Giovanni in Fiore.

Nessun reclamo, né contestazioni, né errori materiali sono stati rilevati.

Il totale dei voti validi è stato di 80.649. Rosaria Succurro, di Forza Italia, ha conseguito un totale di voti ponderati pari a 34.073, con una percentuale del 42,25%. Seguono: Ferdinando Nociti – Sindaco di Spezzano Albanese – con 30.885 voti ponderati, pari ad una percentuale del 38,30%; e Flavio Stasi – Sindaco di Corigliano-Rossano – con 15.691 voti ponderati e una percentuale del 19,46%.

Visibilmente commossa la Presidente Succurro, che dopo la proclamazione ha sottolineato la forza e volitività delle donne e parlato di una svolta importante nella storia dell’Ente Provincia che per la prima volta si tinge di rosa. Particolarmente sentito l’abbraccio ideale alla compianta Governatrice della Regione Calabria Jole Santelli, «amica di una vita, che sognava questo momento speciale che dedico a lei nella convinzione che stia festeggiando con noi dalla sua dimora eterna», la chiosa della Presidente.

A Piazza XV marzo sono dunque fiorite le mimose e questo 20 marzo 2022 entrerà di diritto nella storia della Provincia di Cosenza come una conquista di grande impatto e pregio, perché per la prima volta una donna siederà sullo scranno più alto del Palazzo del Governo.

Alla neo Presidente Rosaria Succurro – spiega una nota – vanno gli auguri di buon lavoro di tutto il personale dell’Ente.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER