Colpisce un familiare con le forbici, arrestato

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Questura di Cosenza

Ha colpito al volto, con delle forbici, un familiare procurandogli delle ferite. Un trentenne è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Cosenza con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. L’arresto è stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura di Cosenza.

Lo scorso 29 novembre, al culmine di una furiosa lite, secondo quanto è stato riferito, la vittima dell’aggressione è stata colpita dal congiunto in preda ad un forte stato di agitazione e alterazione psico-fisica dovuto all’assunzione di sostanze stupefacenti.

Agli agenti subito intervenuti, la persona aggredita ha parlato dell’ennesimo episodio di violenza costretto a subire, assieme ai congiunti, in casa dal proprio familiare, già da qualche anno, a causa dell’aggressività indotta dallo stato di tossicodipendenza. Da qui la decisione di denunciare quanto accaduto affinché il loro congiunto possa intraprendere un adeguato percorso di recupero.

L’attività d’indagine, coordinata dalla Procura, ha consentito di accertare i reati contestati anche attraverso le dichiarazioni di persone presenti ai fatti e le evidenze acquisite in occasione di numerosi interventi per altri episodi di violenza.